Jas Gawronski Nato a Vienna, il 7 febbraio 1936, da padre Ambasciatore del Governo polacco in Austria e da Luciana Frassati,
figlia di Alfredo Frassati fondatore, editore e direttore del quotidiano "La Stampa", e sorella del Beato Pier Giorgio, Si laurea in Giurisprudenza all'Università di Roma nel 1958 e inizia subito a lavorare come corrispondente in Europa dell'Est per il quotidiano
"Il Giorno" e per "La Gazzetta dello Sport".

Dal 1962 al '66 collabora con Enzo Biagi e Sergio Zavoli alla realizzazione di programmi giornalistici per la RAI dal Vietnam, Taiwan, India, Stati Uniti ed Europa dell'Est.
Diventa poi corrispondente della RAI  da New York (1966-1977) dove sostituisce Ruggero Orlando, da Parigi (1977-1979) e da Mosca e Varsavia (1979-1981).

Dal 1985 cura programmi di carattere politico e scientifico sulle Reti Fininvest, tra cui la trasmissione Big Bang. Nel frattempo inizia a collaborare con il quotidiano "La Stampa", di cui è nominato, in seguito, membro del Consiglio di Amministrazione.

Ha pubblicato articoli su quotidiani e settimanali italiani e stranieri di rilievo, tra cui il "New York Times" e l' "International Herald Tribune".
Ha pubblicato vari libri tra cui: "Primi Piani" (Bompiani, 1989), una raccolta di interviste con alcuni leaders mondiali, "Il Mondo di Giovanni Paolo II" (Mondadori, 1994), che contiene la prima intervista concessa da Karol Wojtyla, "Vinti e Vincitori" (Baldini e Castoldi 1999) e "A cena dal Papa e altre storie" (Aragno, 2015).

Ha vinto il Premio Campione per un reportage su Kabul, il Microfono d'Argento per la sua attività televisiva e nel 2015 il Premio Estense di giornalismo, il Premio Capalbio e il premio Biagio Agnes alla carriera.

Entra in politica nel 1981 come deputato del Partito Repubblicano Italiano al Parlamento europeo, dove verrà rieletto nel 1984, nel 1989, nel 1999 e nel 2004. In questo periodo viene eletto anche consigliere comunale a Torino e poi consigliere regionale in Piemonte.
Dal '94 al '95 è portavoce del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per essere poi eletto Senatore della Repubblica dal '96 al '99.
Lascia questo incarico una volta rieletto al Parlamento europeo nel 1999, convinto del fatto che per ben assolvere il proprio compito non sia possibile cumulare un doppio mandato.
Nel 2010 entra a far parte del Consiglio di Amministrazione de La Fenice di Venezia.
Dal gennaio del 2011 al 2015 è stato Presidente della Quadriennale di Roma.

Articoli su Jas Gawronski:
  • Corriere della sera - 15/1/1995
  • L'Espresso - 21/10/1994
  • Panorama - 9/1994
  • Panorama - 18/11/94